The Post

Gio 1_2 ore 21:00
Sab 3_2 ore 21:00
Dom 4_2 ore 18:00 e ore 21:00
Gio 8_2 ore 21:00
Sab 10_2 ore 21:00
Dom 11_2 ore 18:00 e ore 21:00


GENERE: Drammatico, Thriller
ANNO: 2017
REGIA: Steven Spielberg
ATTORI: Tom Hanks, Meryl Streep, Sarah Paulson, Bob Odenkirk, Tracy Letts, Bradley Whitford, Bruce Greenwood, Matthew Rhys, Alison Brie, Carrie Coon, David Cross, Jesse Plemons, Michael Stuhlbarg, Zach Woods
PAESE: USA
DURATA: 118 Min TRAMA
1971: Katharine Graham (Streep) è la prima donna alla guida del The Washington Post in una società dove il potere è di norma maschile, Ben Bradlee (Hanks) è il duro e testardo direttore del suo giornale. Nonostante Kaye e Ben siano molto diversi, l’indagine che intraprendono e il loro coraggio provocheranno la prima grande scossa nella storia dell’informazione con una fuga di notizie senza precedenti, svelando al mondo intero la massiccia copertura di segreti governativi riguardanti la Guerra in Vietnam durata per decenni.   La lotta contro le istituzioni per garantire la libertà di informazione e di stampa è il cuore del film, dove la scelta morale, l’etica professionale e il rischio di perdere tutto si alternano in un potente thriller politico. I due metteranno a rischio la loro carriera e la loro stessa libertà nell’intento di portare pubblicamente alla luce ciò che quattro Presidenti hanno nascosto e insabbiato per anni.

CRITICA
Sì certo, la storia vera, la libertà di stampa, i guardiani della democrazia e le ovvie risonanze della storia di allora, 1971, col presente. E sì, risonanze che passano anche per gli ammiccamenti alle lotte neo-femministe dei movimenti Time's Up e #metoo. Però The Post, che è cinema limpidissimo e classicissimo, e per questo avvincentissimo e affascinantissimo, è ancora di più. Dietro la storia della pubblicazione da parte del Washington Post dei Pentagon Papers, dietro alla determinazione di un'editrice capace di sfidare l'amministrazione Nixon, c'è forse, anche, un appello di Spielberg alle élite americane affinché escano dai loro salotti e dalle loro convenienze, per tornare a fare ciò che è giusto, etico, libero. (Federico Gironi - Comingsoon.it)