Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2022

Aline

Gio 03_02 ore 21:00
Sab 05_02 ore 21:00
Dom 06_02 ore 18:00 e ore 21:00

Genere: Drammatico, Biografico, Musicale
Anno: 2020
Regia: Valérie Lemercier
Attori: Valérie Lemercier, Sylvain Marcel, Danielle Fichaud, Roc Lafortune, Dylan Raffin, Antoine Vézina, Pascale Desrochers, Jean-Noël Brouté, Sonia Vachon, Alain Zouvi, Marc Béland, Yves Jacques, Geneviève Boivin-Roussy
Paese: Canada, Francia
Durata: 128 min

TRAMA
Ispirato alla vita di Céline Dion. Aline ha il dono di una voce straordinaria. Quando il produttore musicale Guy-Claude la ascolta per la prima volta, si prefigge un unico scopo: fare di Aline la più grande cantante del mondo. Sostenuta dalla sua famiglia e guidata dall’esperienza e poi dall’amore crescente di Guy- Claude, Aline vivrà un destino straordinario.

CRITICA
Già dal nome della protagonista, che non si chiama Celine bensì Aline, si intuisce subito che il film scritto, diretto e interpretato da Valérie Lemercier è l'anti-biopic per eccellenza. Ispirato alla vita della sublime Celine Dion è un una rappresentazione popolare che passa anche per un approccio originale al personaggio, che ha sempre il corpo e il volto della Lemercier. Aline - La voce dell'amore si concentra sull'ascesa dell'artista e sui suoi più importanti legami legami: con la sua numerosa famiglia e con il marito. Ne viene fuori un ritratto tenero, a volte clownesco, una storia che purtroppo manca un po' di tensione ma che sa riscaldare il cuore. (Carola Proto - Comingsoon.it)

Il silenzio grande

 Ven 4_02 ore 21:00
Cineforum

Genere: Commedia, Drammatico
Anno: 2021
Regia: Alessandro Gassmann
Attori: Massimiliano Gallo, Margherita Buy, Antonia Fotaras, Emanuele Linfatti, Marina Confalone
Paese: Italia
Durata: 106 min

TRAMA
Villa Primic, un tempo lussuosa dimora, ora scricchiolante magione che sembra uscita da un racconto di fantasmi, è stata messa in vendita. Una decisione dolorosa, presa dalla signora Primic, Rose, e condivisa a dai due eredi della fortuna dilapidata della famiglia, Massimiliano e Adele: l’unico che non è affatto contento è il capofamiglia, Valerio, che scoprirà di non aver mai davvero conosciuto i suoi cari e, forse, nemmeno se stesso, fino a raggiungere l’amara consapevolezza che vivere non significa essere vivi.

CRITICA
Presentato in anteprima alla diciottesima edizione delle Giornate degli Autori – e in sala dal 16 settembre – Il silenzio grande è un intreccio perfetto di cinema e teatro. Un film teatrale che sottolinea l’importanza e l’uso della parola, della comunicazione, dello scambio mentre parla di legami e confronti rimandati. Ambientato negli anni Sessanta, il film risuona attualissimo. «Il silenzio è una brutta malattia» sentenzia Bettina, ma anche il rumore generato dal chiacchiericcio inutile può creare altrettanti danni.

Il Lupo e il Leone

Gio 27_01 ore 21:00
Sab 29_01 ore 21:00
Dom 30_01 ore 18:00 e ore 21:00

Genere: Avventura, Family
Anno: 2021
Regia: Gilles de Maistre
Attori: Molly Kunz, Graham Greene, Charlie Carrick, Mylène Dinh-Robic, Rebecca Croll, Evan Buliung, Rhys Slack, Derek Johns
Paese: Francia
Durata: 99 min



TRAMA
La pianista ventenne Alma, (Molly Kunz), ritorna nella sua casa d’infanzia su un isola in Canada, dopo la morte del nonno. Durante il soggiorno sull’isola, la sua vita è stravolta dopo aver salvato due cuccioli, un lupo e un leone. Gli animali crescono e tra i tre si crea un legame indissolubile, che viene spezzato solo quando vengono scoperti. Il leone viene catturato e mandato in un circo itinerante, mentre il lupo viene portato in un centro di ricerca sugli animali. Il lupo è deciso a ritrovare suo fratello leone e a riunire la famiglia. Tornati insieme, i due animali intraprendono un’avventura straordinaria, affrontando qualsiasi avversità per ritrovare Alma.

CRITICA
L'amore per la natura selvaggia pervade il nuovo lavoro di Gilles de Maistre realizzato con la sua factory familiare (il cineasta francese scrive i film insieme alla moglie Prune De Maistre). Guardando Il lupo e il leone, si ha la sensazione che la cornice umana e le relazioni tra i personaggi siano poco più di un mero contorno, funzionale a giustificare e valorizzare ciò che sta davvero a cuore al regista: il racconto dell'amicizia (im)possibile tra un lupo e un leone. Due specie che in natura non coesistono, intrecciano un rapporto fraterno grazie anche alla perizia tecnica sfoderata da de Maistre e dalla sua troupe.

Quo vadis, Aida?

Ven 28_01 ore 21:00
Cineforum


Genere: Drammatico
Anno: 2020
Regia: Jasmila Zbanic
Attori: Jasna Djuricic, Johan Heldenbergh, Raymond Thiry, Boris Isakovic, Joes Brauers, Emir Hadzihafizbegovic, Teun Luijkx, Reinout Bussemaker, Izudin Bajrovic, Alban Ukaj, Ermin Bravo, Juda Goslinga, Boris Ler, Ermin Sijamija, Micha Hulshof
Paese: Bosnia-Erzegovina, Austria, Romania, Olanda
Durata: 101 min


TRAMA
Bosnia, luglio 1995. Aida è un’interprete che lavora con l’Organizzazione delle Nazioni Unite nella cittadina di Srebrenica. Quando l’esercito serbo occupa la città, la sua famiglia è tra le migliaia di cittadini che cercano rifugio nell’accampamento delle Nazioni Unite.Come persona informata sulle trattative, Aida ha accesso a informazioni cruciali per le quali è richiesto il suo ruolo di interprete. Cosa si profila all’orizzonte per la sua famiglia e la sua gente? La salvezza o la morte? Quali passi dovrà intraprendere?

CRITICA
Quo vadis, Aida? è un film che vuole sì portarci a riflettere sull’orrore dell’evento che mette in scena e di conseguenza sulle dinamiche insensate e disumane della guerra, ma dall’altro lato è anche un racconto incredibilmente personale per la regista bosniaca. Figlia di genitori bosgnacchi e sopravvissuta all’assedio di Sarajevo, Jasmila Žbanić ha lavorato alla realizzazione dell’opera per diversi anni, raccogliendo numerose testimonianze su quanto accaduto a Srebrenica. Quo vadis, Aida? è un’impresa eccezionale se pensiamo allo stato della semi-inesistente industria cinematografica bosniaca, un’opera dai grandi valori produttivi e soprattutto diretta e sceneggiata senza alcuna sbavatura.

The French Dispatch

Ven 21_01 ore 21:00
Cineforum

Genere: Commedia
Anno: 2021
Regia: Wes Anderson
Attori: Timothée Chalamet, Saoirse Ronan, Elisabeth Moss, Léa Seydoux, Bill Murray, Willem Dafoe, Christoph Waltz, Tilda Swinton, Benicio Del Toro, Frances McDormand, Rupert Friend, Owen Wilson, Adrien Brody, Alex Lawther, Anjelica Huston, Fisher Stevens, Jeffrey Wright, Jason Schwartzman, Henry Winkler, Lois Smith, Griffin Dunne, Mathieu Amalric, Denis Ménochet
Paese: USA
Durata: 108 min


TRAMA
Nella cittadina francese di Ennui-sur-Blasé ha sede la redazione del French Dispatch, un giornale che tratta argomenti di vario tipo, come politica, cronaca, cultura generale, arte, moda, cucina e storie di vita. Quando il direttore del giornale muore, i redattori decidono di pubblicare un numero commemorativo, che raccolga tutti gli articoli di successo pubblicati negli ultimi anni.

CRITICA
Omaggiando al tempo stesso il giornalismo statunitense del New Yorker e la storia del cinema francese (da Truffaut a Melville, passando per Renoir e Tati), in The French Dispatch Wes Anderson spinge il suo inconfondibile stile al parossismo, estremizzando perfino il gioco sulle dimensioni fisiche e temporali già praticato nel precedente L'Isola dei Cani. Ci sono momenti memorabili e invenzioni notevolissime, ma l'insieme e la sovrabbondanza rischiano di essere stucchevoli, di soffocare le emozioni: di fornire argomenti sostanziali ai tanti che hanno sempre accusato il suo autore di un formalismo vanesio e un poco sterile. (Federico Gironi - Comingsoon.it)

Il capo perfetto

Gio 20_01 ore 21:00
Sab 22_01 ore 21:00
Dom 23_01 ore 18:00 e ore 21:00

Genere: Commedia
Anno: 2021
Regia: Fernando León de Aranoa
Attori: Javier Bardem, Almudena Amor, Manolo Solo, María de Nati, Mara Guil, Óscar de la Fuente, Sonia Almarcha, Celso Bugallo, Fernando Albizu, Tarik Rmili, Rafa Castejón, Daniel Chamorro, Martín Páez, Yaël Belicha, Dalit Streett Tejeda
Paese: Spagna 
Durata: 120 min


TRAMA
Probabilmente i buoni capi di azienda non esistono e “The Good Boss” ce lo dimostra. Il film si svolge all’interno e intorno alla fabbrica Blancos, dove tutte le cose devono essere sempre in equilibrio. Dopotutto, producono bilance di tutte le forme e dimensioni. Lì, il capo apparentemente benevolo, Blanco (interpretato dal Premio Oscar® Javier Bardem), sta preparando la sua forza lavoro per un’imminente ispezione da parte di un gruppo in visita alle imprese locali per selezionarne una per un premio prestigioso. Ma far sembrare un’azienda in equilibrio e meritevole di un premio, non è una cosa semplice soprattutto se il capo è incline ai disastri.

CRITICA
La perfezione non esiste, ma l'imprenditore Blanco la declina con notevole perfidia. Grande umanità solo apparente, emerge una sottile arte manipolatoria una volta che va avanti questa commedia nera, sociale eppure leggera. Terza collaborazione fra Fernando Leon de Aragona e un Javier Bardem in grande forma, sornione e in fondo simpatico. Si sorride e ci si diverte, con una perversità in fondo liberatoria. (Mauro Donzelli - Comingsoon.it)

Supereroi

Gio 13_01 ore 21:00
Sab 15_01 ore 21:00
Dom 16_01 ore 18:00 e ore 21:00

Genere: Commedia, Drammatico, Sentimentale
Anno: 2021
Regia: Paolo Genovese Attori: Alessandro Borghi, Jasmine Trinca, Vinicio Marchioni, Greta Scarano, Elena Sofia Ricci, Gwendolyn Gourvenec, Linda Caridi, Flavio Parenti, Angelica Leo, Giacomo Mattia
Paese: Italia
Durata: 120 min

TRAMA
Lei è una persona creativa e impulsiva, è una fumettista che detesta ogni tipo di convenzione. Lui, invece, è un insegnante di fisica, fermamente convinto che ogni reazione sia determinata da un'azione e che quindi anche nella vita tutto ciò che accade può essere spiegato. I due cercano di sopravvivere al tempo che passa e che spesso porta a galla litigi, vecchi segreti e qualche bugia.
Il film ci mostra come le coppie che resistono al logorante trascorrere del tempo siano formate da veri supereroi, che permettono loro di nuotare contro corrente per salvare il loro amore.

CRITICA

Vent'anni di vita di coppia, mentre il tempo si intrufola nelle dinamiche amorose fra Anna e Marco. Due caratteri molto diversi, lei impetuosa e lui razionale, raccontati con ogni svolta attesa al posto giusto. Sincero nel suo slancio di analisi della chimera dell'amore perfetto, coscienzioso nel ritenere le coppie che durano costituite dai veri supereroi, il film di Genovese prosegue a fasi alterne, ma emoziona e non lascia indifferenti. (Mauro Donzelli - Comingsoon.it)

Grande Nottata Horror - XIII Edizione

Maratona Horror al Cinema Marconi

Venerdì 14 Gennaio 2022, dalle ore 21.00

L'associazione Arte del Sogno propone il tradizionale venerdì per gli appassionati del brivido, con la XIII edizione della cine-maratona horror.

Proiezione di 2 film: 

  • Malignant
  • L'uomo invisibile (The invisible man)

biglietto unico € 8,00 - inizio proiezioni ore 21.00

La modalità sarà diversa dalle edizioni precedenti per consentire a tutti di partecipare in sicurezza.

L'accesso al cinema sarà consentito solo con il Super Green Pass e indossando sempre una mascherina FFP2. Sarà vietata la consumazione di cibi e bevande.

Malignant

Genere: Horror
Anno: 2021
Regia: James Wan
Attori: Annabelle Wallis, Maddie Hasson, George Young, Michole Briana White, Jacqueline McKenzie, Jon Lee Brody, Paula Marshall, Jake Abel, Patrick Cox, Rachel Winfree, Marina Mazepa, Paul Mabon, Ingrid Bisu, Emir García, Ruben Pla
Paese: USA
Durata: 111 min

TRAMA
“Malignant” è l’ultima creazione dell’architetto dell’Universo The Conjuring, James Wan (“Aquaman”, “Fast & Furious 7”). Questo nuovo horror/thriller originale segna il ritorno del regista Wan alle sue radici. Nel film, Madison è paralizzata da visioni scioccanti di orribili omicidi e il suo tormento peggiora quando scopre che questi sogni ad occhi aperti sono delle terrificanti realtà.

L'uomo invisibile (The invisible man)


Genere: Horror, Thriller, Fantascienza
Anno: 2020
Regia: Leigh Whannell
Attori: Elisabeth Moss, Oliver Jackson-Cohen, Aldis Hodge, Storm Reid, Harriet Dyer, Benedict Hardie, Sam Smith, Amali Golden
Paese: USA
Durata: 125 min

TRAMA
Intrappolata in una relazione violenta con un brillante scienziato, Cecilia Kass scappa nel cuore della notte facendo perdere le sue tracce. Nel frattempo, l'uomo sta escogitando un diabolico piano.




7 donne e un mistero

Gio 06_01 ore 15:00 e ore 21:15
Ven 07_01 ore 21:00
Sab 08_01 ore 21:00
Dom 09_01 ore 18:00 e ore 21:00

Genere: Commedia
Anno: 2021
Regia: Alessandro Genovesi
Attori: Margherita Buy, Diana Del Bufalo, Sabrina Impacciatore, Benedetta Porcaroli, Micaela Ramazzotti, Luisa Ranieri, Ornella Vanoni
Paese: Italia
Durata: 82 min



TRAMA
Ambientato nell’Italia degli anni ’30 racconta le concitate ore che seguono l’inspiegabile omicidio di un imprenditore, nonché marito e padre, al centro di un variopinto gruppo di donne che, dopo essersi riunite nella villa di famiglia per celebrare insieme la vigilia di Natale, si trovano costrette ad affrontare e rivelare l’un l’altra segreti e sotterfugi per cercare di risolvere un mistero che in qualche modo le riguarda tutte. Sono infatti tutte sospettate, chi sarà l’assassina?

CRITICA
Un tentativo onesto e parzialmente riuscito di declinare in chiave comica un testo teatrale già portato al cinema nel 2002 da François Ozon. Meno cupo, più breve e brillante dell'originale, pecca di ingenuità nel finale. Brave le protagoniste. (Daniela Catelli - Comingsoon.it)