10/12/17

Gli sdraiati


gio 14_12 ore 21:00
sab 16_12 ore 21,00
dom 17_12 ore 18:00 e ore 21:00


GENERE: Commedia
ANNO: 2017
REGIA: Francesca Archibugi
ATTORI: Claudio Bisio, Gaddo Bacchini, Cochi Ponzoni, Antonia Truppo, Gigio Alberti, Barbara Ronchi, Carla Chiarelli, Federica Fracassi, Sandra Ceccarelli, Giancarlo Dettori, Ilaria Brusadelli, Matteo Oscar Giuggioli, Donatella Finocchiaro
PAESE: Italia
DURATA: 103 Min
TRAMA
Giorgio (Claudio Bisio) è un giornalista di successo, amato dal pubblico e stimato dai colleghi. Insieme alla ex moglie Livia (Sandra Ceccarelli) si occupa per metà del tempo del figlio Tito, un adolescente pigro che ama trascorrere le giornate con gli amici, il più possibile lontano dalle attenzioni del padre.

I due parlano lingue diverse ma ciò nonostante Giorgio fa di tutto per comunicare con il figlio.
Quando nella vita di Tito irrompe Alice, la nuova compagna di classe che gli fa scoprire l’amore e stravolge la routine con gli amici, finalmente anche il rapporto con il genitore sembra migliorare.
Ma l’entusiasmo non durerà a lungo perché il passato di Alice è in qualche modo legato a quello di Giorgio…

Giorgio e Tito sono padre e figlio. Due mondi opposti in continuo scontro.

CRITICA
Partendo dall'omonimo best seller minimale di Michele Serra, Francesca Archibugi e lo sceneggiatore Francesco Piccolo hanno allargato con coraggio e consapevolezza sguardo e storia: non più solo il racconto autoironico e disperato di un uomo alle prese con le difficoltà del ruolo di padre e con la paura d'invecchiare in un mondo sempre più diviso generazionalmente, ma anche quello della sua controparte, di un figlio che deve crescere e cavarsela in un mondo e una società talmente liquidi da aver liquefatto anche il ruolo genitoriale. E la verità che si raggiunge nel descrivere entrambi i mondi è notevole. (Federico Gironi - ComingSoon.it)

07/12/17

L’arte viva di Julian Schnabel

mar 12_12 ore 21:00
Grande Arte

BIGLIETTI
intero: 10,00 €
ridotto 8,00 € per prenotati alla mail info@cinemamarconi.com (prenotazione deve essere fatta entro le ore 12.00 del giorno di proiezione)



GENERE: Documentario
ANNO: 2017
REGIA: Pappi Corsicato
PAESE: USA, Italia




Il film racconta la storia personale e la carriera pubblica del celebre artista e regista Julian Schnabel. Scritto e diretto da Pappi Corsicato e prodotto da Buena Onda con Rai Cinema, L’Arte viva di Julian Schnabel ripercorre la formazione di Schnabel, nato a Brooklyn e cresciuto a Brownsville, Texas: dagli esordi della vita professionale nella New York City di fine anni Settanta all’ascesa negli anni Ottanta fino al raggiungimento dello status di superstar nel panorama artistico di Manhattan.

Il film descrive l’approccio estroverso e anticonvenzionale di Schnabel nei confronti del lavoro e della vita: l’amato pigiama di seta, la dimora di Montauk a Long Island e quella nel palazzo in stile veneziano nel West Village di Manhattan. Schnabel è ritratto intento a dipingere, ad allestire una nuova mostra in giro per il mondo e in parallelo nella sua vita privata, in vacanza con i familiari. Ci sono poi gli approfondimenti sulla sua passione cinematografica che lo porta a realizzare film come Basquiat nel 1995, oltre al pluri-premiato Prima Che Sia Notte (2000, Leone d’argento – Gran Premio della Giuria al Festival di Venezia) e Lo Scafandro e la Farfalla (2007, Miglior Regia al Festival di Cannes, due Golden Globe e la nomination come miglior regista agli Oscar). Con a disposizione una miscela multicolore di materiale tratto dagli archivi personali di Schnabel, riprese nuove dell’artista al lavoro e nel tempo libero e le testimonianze di amici, familiari, attori ed artisti, tra i quali Al Pacino, Mary Boone, Jeff Koons, Bono e Laurie Anderson, Corsicato crea un ritratto affascinante e rivelatore di uno dei pittori più anticonformisti e irrequieti del panorama contemporaneo.

PAPPI CORSICATO
Nasce a Napoli nel 1960. Si trasferisce a New York nel 1980, dove studia danza e coreografia alla Alvin Alley Dance School e recitazione all’Academy of Dramatic Arts e presso l’Actor’s Studio. Pappi torna in Italia nel 1993 per scrivere e dirigere il suo primo film, la commedia intitolata Libera, che successivamente partecipa al Festival del Cinema di Berlino prima del lancio per la distribuzione internazionale. Vince i premi Ciak d’Oro e Grolla d’Oro per il migliore lungometraggio e si porta a casa un premio quale Migliore Giovane Regista, conferitogli dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani. Altri lungometraggi di fiction includono Buchi Neri (1995), un episodio del film collettivo comico, i Vesuviani (1997), Il Seme della Discordia (2008) e il Volto di un’Altra (2012). Dal 1994 dirige decine di video-documentari su arte e artisti contemporanei, compresi Richard Serra, Jeff Koons, Robert Rauschenberg, Jannis Kounellis, Anish Kapoor, e Gilbert & George, alcuni dei quali vengono proiettati in poli culturali quali la Tate Modern di Londra e il Centre Pompidou di Parigi. Pappi cura anche la regia e l’allestimento scenico di opere liriche nella sua natia Italia, come Carmen nel 2000 al Teatro San Carlo di Napoli e poi, nel 2006, La Voce Umana al Ravello Festival sulla Costa Amalfitana.

02/12/17

The Big Sick

ven 8_12 ore 18:00 e ore 21:00
sab 9_12 ore 21:00
dom 10_12 ore 18:00 e ore 21:00



GENERE: Commedia, Sentimentale
ANNO: 2017
REGIA: Michael Showalter
ATTORI: Kumail Nanjiani, Zoe Kazan, Holly Hunter, Ray Romano, Vella Lovell
PAESE: USA
DURATA: 120 Min


TRAMA
Basato sulla vera storia degli sceneggiatori del film e coppia nella vita, Emily V. Gordon e Kumail Nanjiani, il film racconta tutto ciò che l’aspirante comico pakistano Kumail (interpretato dallo stesso Kumail Nanjiani) e la sua fidanzata americana Emily (Zoe Kazan) hanno dovuto affrontare per superare i pregiudizi delle rispettive famiglie e 1.400 anni di antiche tradizioni.

Una commedia romantica, divertente e commovente, ricca di idee e battute sulla diversità culturale, i matrimoni combinati e le relazioni/reazioni delle rispettive famiglie.

Il film, per la regia di Michael Showalter (Hello, My Name Is Doris), scritto da Emily V. Gordon e Kumail Nanjiani e prodotto da Judd Apatow (Un disastro di ragazza - Trainwreck, Questi sono i 40 - This is 40) e Barry Mendel (Un disastro di ragazza - Trainwreck, I Tenenbaum) oltre ai protagonisti, annovera nel cast Holly Hunter (premio Oscar per Lezioni di Piano) e Ray Romano nel ruolo dei genitori di Emily.

The Big Sick è stato presentato con enorme successo al Sundance Film Festival, diventando la sorpresa dell’anno al Box Office statunitense, ha emozionato la piazza del Festival di Locarno conquistando il premio del pubblico.

CRITICA
Si chiama Kumail Nanjiani, e negli Stati Uniti non è più solo un nome difficile da pronunciare, ma uno dei comici giovani più promettenti, dopo la serie Silicon Valley e il successo di questa commedia romantica, The Big Sick, sfornata dalla ditta Judd Apatow, che racconta la vera storia d'amore di Kumail con la sua attuale compagna. Scorretta e tenera, così come la protagonista femminile, l'adorabile Zoe Kazan, è stata una delle sorpresa dell'anno al di là dell'Oceano. 

30/11/17

La Febbre del Sabato Sera (Director's cut)

Gio 7_12 ore 21:00
Ven 15_12 ore 21:00
in lingua originale con sottotitoli in italiano


GENERE: Commedia, Drammatico, Musicale, Sentimentale
ANNO: 1977
REGIA: John Badham
ATTORI: John Travolta, Karen Lynn Gorney, Barry Miller, Joseph Cali, Paul Pape, Donna Pescow, Bruce Ornstein, Lisa Peluso, Martin Shakar, Sam Coppola, Denny Dillon, Fran Drescher, Nina Hansen, Bert Michaels, Val Bisoglio, Julie Bovasso
PAESE: USA
DURATA: 122 Min


Nel 40° anniversario, "La febbre del sabato sera" torna al Cinema Marconi in versione restaurata con la supervisione del regista John Badham. Il film musicale che nel 1977 creò il mito di John Travolta nei panni di Tony Manero, è stato restaurato dalla Cineteca di Bologna nell'ambito del progetto Il Cinema Ritrovato


TRAMA
Sullo sfondo di una New York livida e marginale, il ballo, per l'italoamericano Tony Manero, è strumento di riscatto sociale e morale. Le movenze irresistibili di John Travolta tra i colori pop della pista da ballo e la colonna sonora composta dai Bee Gees, quintessenza seventies della disco music, ne hanno fatto uno dei film musicali di maggiore successo di sempre, un vero e proprio culto che ha impresso un segno indelebile nella storia del cinema e del costume. Eppure, dietro lo sfavillio delle luci stroboscopiche, resta l'amarezza di un ritratto giovanile crudo e disperato.

26/11/17

The place


gio 30_11 ore 21:00
sab 2_12 ore 21:00
dom 3_12 ore 18:00 e ore 21:00



GENERE: Drammatico, Fantasy
ANNO: 2017
REGIA: Paolo Genovese
ATTORI: Valerio Mastandrea, Marco Giallini, Alba Rohrwacher, Vittoria Puccini, Rocco Papaleo, Silvio Muccino, Silvia D'amico, Vinicio Marchioni, Alessandro Borghi, Sabrina Ferilli, Giulia Lazzarini




TRAMA
Cosa saresti disposto a fare per ottenere ciò che vuoi?
Un misterioso uomo siede sempre allo stesso tavolo di un ristorante, pronto a esaudire i più grandi desideri di otto visitatori, in cambio di compiti da svolgere.

CRITICA
Un bar come tanti, affollato di gente che fa colazione o pranza, ma in cui un tavolo è sempre occupato da un cliente, sempre lo stesso. Valerio Mastandrea è il protagonista del nuovo film di Paolo Genovese, che dopo Perfetti sconosciuti si affida all'adattamento di una serie tv americana che sembra una pièce. Sfida o minimo sforzo? Considerando che le cose migliori sono riprese così come sono dal materiale originale è difficile dare una risposta chiara. Ogni giorno qualcuno viene a trovare 'l'uomo' protagonista, chiedendo aiuto in cambio di un'azione moralmente discutibile. Un viaggio nel lato oscuro di ognuno di noi, specie quello in sonno, pronto a scatenarsi nel caso in cui venga toccato qualcuno che amiamo.